Museo Pietro Canonica

menu di accesso facilitato

vai direttamente a:
contenuto. cerca, sezione. lingue, menu. servizi, menu. principale, menu. percorso, menu. piedipagina, menu.

Home > Didattica per tutti > Il collezionismo europeo del Seicento nelle sculture di Villa...

Il deposito delle sculture di Villa Borghese nel Museo Pietro Canonica

20/09/2015

Il collezionismo europeo del Seicento nelle sculture di Villa Borghese in deposito presso il Museo Pietro Canonica

Tipologia: Visita guidata

Iniziativa didattica nell'ambito delle Giornate Europee del Patrimonio.
Il collezionismo europeo del Seicento nelle sculture di Villa Borghese in deposito presso il Museo Pietro Canonica  a cura di Angela Napoletano

Il deposito delle sculture di Villa Borghese presso il Museo Pietro Canonica raccoglie circa ottanta opere provenienti in gran parte dalla Collezione Borghese, originariamente ubicate a decoro della villa. Nonostante le spoliazioni subite dal parco nei secoli il patrimonio delle sculture di Villa Borghese comprende ancora oggi un gruppo significativo di opere, tra le quali alcune provenienti dalle collezioni del cardinale Scipione Borghese, figura principe del collezionismo europeo del Seicento. In particolare spiccano per qualità le tre statue appartenenti in origine alla Collezione Ceoli, l’Ercole coronato, il Satiro in riposo e la Filatrice e i due leoni medievali provenienti da San Giovanni in Laterano. Un altro nucleo significativo della raccolta è quello costituito dai quattro tritoni e dai quattro mascheroni tardo-cinquecenteschi provenienti dalla Fontana dei Mascheroni e dei Tritoni al Giardino del Lago, lì collocati all’inizio del secolo XX, e in origine appartenenti alla Fontana del Moro di Piazza Navona, opera dagli scultori Simone Moschino, Taddeo Landini, Egidio della Riviera, Silla Giacomo Longhi da Viggiù e Giovanni Antonio Dosio.
La visita prevede un’introduzione nel giardino inferiore del Museo Canonica sulla famiglia Borghese, sulla costituzione della Villa Pinciana, realizzata nel primo decennio del XVII secolo dal cardinale Scipione Borghese, e sulle collezioni di antichità che Scipione acquistò dalle famiglie Ceuli, Della Porta e Altemps. La visita continua poi all’interno dello spazio espositivo con la storia del deposito e con l’illustrazione dei motivi che hanno portato alla sua realizzazione per passare infine alla spiegazione delle opere scultoree più significative in riferimento alla loro collocazione all’interno della villa.

Informazioni

Luogo
Museo Pietro Canonica
Orario

Domenica 20 novembre ore 16:30

Biglietto iniziativa

Visita ed ingresso gratuiti

Informazioni

060608 tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00
Numero massimo di partecipanti 20

Prenotazione obbligatoria
Sito web
www.sovraintendenzaroma.it
Organizzazione

Sovrintendenza Capitolina in collaborazione con Zètema Progetto Cultura

torna al menu di accesso facilitato.